Cornish Rex

0
49
Altudog dieta barf disidratataCibo Barf per cani di tutte le razze

Classificazione FIFe e cenni storici

Paese d’origine: Gran Bretagna.

Questa razza felina inglese deriva da un esemplare, nato in Cornovaglia nel 1950, che presentava un caratteristico mantello riccio, dovuto a una mutazione spontanea. Vista la particolarità, alcuni allevatori inglesi cercarono di stabilizzare il gene responsabile della mutazione e di creare una nuova razza. Nella selezione sono stati impiegati gatti comuni, British shorthair, Siamesi e Orientali a pelo corto. Il gene responsabile del caratteristico pelo è lo stesso presente nel German Rex.
Nel corso degli anni si sono sviluppate due varietà leggermente diverse di Cornish Rex: quella europea e quella americana, che differiscono essenzialmente per la costituzione fisica e la forma della testa. Quelli americani sono in genere più piccoli e leggeri di quelli europei, ed hanno le zampe più lunghe e il naso lungo con profilo dritto.

Aspetto generale

Le caratteristiche distintive sono il pelo arricciato e l’indole tranquilla ed affettuosa. Il pelo non è praticamente soggetto a muta e per questo il Cornish Rex è adatto a chi soffre di allergie e a chi detesta i peli sugli abiti e in casa.

 

Carattere

Molto affettuoso, cerca le attenzioni e le coccole delle persone. Non ama essere lasciato solo in casa. Il Cornish Rex convive bene con altri gatti e con i cani. Grazie al loro carattere tranquillo ed equilibrato, sono adatti alle famiglie con bambini. Sono subito socievoli anche con gli estranei. Intelligenti e curiosi, ama vivere con la gente e ha bisogno del contatto fisico con il suo padrone da cui dipende totalmente. Si adattano bene alla vita in appartamento (meglio mettere a loro disposizione qualche giocattolo e una struttura su cui farsi le unghie). Ha una voce dai toni abbastanza alti, particolarmente insistente durante il periodo del calore.

Cura

Come detto sopra, il pelo non è praticamente soggetto a muta. Richiede pochissime cure. Basta spazzolarli una volta alla settimana con una spazzola morbida e pettinarli saltuariamente con un pettine a denti fitti. Una passata sul pelo con una pelle di camoscio lo rende particolarmente lucido e ondulato. Soffre molto il freddo e in inverno ama sdraiarsi vicino a un termosifone. Le orecchie devono essere pulite solo se necessario con prodotto specifico. Le unghie possono essere spuntate con apposite forbicine.

 

Varietà di colore

Sono ammesse tutte le colorazioni, compresa quella tipo Siamese (queste varietà vengono chiamate Si-Rex). Più importante è la qualità del pelo rispetto al colore.
I mantelli più diffusi sono il nero e il blu, senza macchie bianche e trigratura. Abbastanza diffusi anche i Tortie e quelli con predominanza di bianco. Il colore degli occhi e verde o giallo, mentre nei Si-Rex devono essere blu.

Standard

Categoria: Pelo Corto (Gatti con mantelli particolari).
Corporatura: da piccola a media; buona muscolatura e ossatura leggera; schiena leggermente curva.
Testa: ovale, più lunga che larga; naso e mento allinati di profilo; setto nasale lungo (nel tipo americano il profilo è detto “romano”, mentre l’europeo ha naso dritto). Sopracciglia e vibrisse ondulate.
Orecchie: grandi, alte sul cranio, non troppo vicine.
Occhi: ovali, di medie dimensioni.
Arti: lunghi, con zampe piccole e ovali.
Coda: lunga, sottile e affusolata.
Mantello: corto, sottile e morbido, ondulato e vellutato al tatto. Nei soggetti giovani il pelo è più rado e tende ad ispessirsi con l’età.
Difetti: presenza di aree povere di pelo e code spelacchiate.

Immagine banner cane corso piccolo
SHARE
Previous articleGatto Europeo a pelo corto
Next articleGatto Certosino
Mi chiamo Federico, ho 41 anni. Fin da bambino sono appassionato di animali di ogni genere, ho avuto la possibilità di allevarne molti, studiarli e apprezzarli. Sono contrario a quelli che vogliono imporre le loro idee e convinzioni considerandole impeccabili...

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here