mercoledì, Ottobre 20, 2021

Ultimi Articoli

The Cannibal in the Jungle

5/5 (1)

Cannibal in the jungle, evento televisivo sulla storia Vera dello studioso Timothy Darrow, unico sopravvissuto di una spedizione scientifica in Indonesia del 1977, accusato di cannibalismo, condannato a più di trent’anni e morto in galera 9 mesi prima di raccogliere le prove che lo scagionano da ogni accusa. In questo video, in inglese, si vedono filmati originali girati dal dott Darrow che ritraggono gli ominidi (probabilmente Homo floresiensis) simili ai nostri antenati austrolopitechi che si nutrono di carne cruda, anche umana…

Homo floresiensis (dall’isola indonesiana di Flores sulla quale sono venuti alla luce i suoi resti) è il nome proposto da alcuni antropologi per dei fossili di ominidi vissuti fino a 13.000 anni fa, scoperti da un gruppo di ricercatori australiani e indonesiani nel settembre del 2003.

Alcuni antropologi hanno formulato l’ipotesi che sparuti gruppi di floresiensis possano ancora vivere in regioni forestali isolate dell’isola.

Probabilmente ha convissuto con l’Homo sapiens. I tratti di questo ominide sono a metà tra quelli dei primi ominidi e il moderno Homo sapiens. Era alto poco più di un metro, e con una capacità cranica di soli 380 cm³, molto inferiore non solo rispetto ai suoi contemporanei, ma anche a tutti gli ominidi conosciuti che hanno preceduto l’Homo sapiens, compresi gli scimpanzé e i gorilla. Con riferimento alla scarsa altezza, gli scopritori dei fossili ribattezzarono informalmente hobbit i membri di questa specie estinta. I ricercatori di Flores e dell’Indonesia invece usarono il nomignolo di Ebu, con cui è conosciuto anche l’unico esemplare completo, con riferimento all’Ebu Gogo (trad. lett. “mangio qualunque cosa”), una creatura appartenente al folklore locale che è descritta come un uomo-scimmia di bassa statura che rubava cibo e bambini agli abitanti di Flores fino al principio del Settecento, quando sarebbe stata sterminata. La somiglianza dei reperti con questa creatura mitologica, così come la diffusione nell’arcipelago indonesiano di moltissime leggende di uomini scimmia (fra i più noti e con le maggiori connessioni regionali, l’Orango Pendek e l’Ebu Gogo) ha interessato moltissimo la comunità mondiale dei criptozoologi, e anche di molti zoologi (J. Mac Kimmon, Kaplan,D. Martyr, D. Chivers).[senza fonte]

Valuta questo Articolo

Latest Posts

Non Perdere